Home Notizie dal territorio Turisti occupano posti riservati: 27 ragazzi disabili costretti a scendere dal treno

Turisti occupano posti riservati: 27 ragazzi disabili costretti a scendere dal treno

Un gruppo di 27 ragazzi disabili che, insieme ai loro accompagnatori, avevano i posti riservati su un treno regionale diretto a Milano, sono stati costretti a scendere dal convoglio perché dei turisti saliti prima di loro, e che avevano occupato i posti a loro riservati, si sono rifiutati di farli sedere.

Il grave episodio, riportato da diversi media, tra cui TGCOM24 e l’Ansa, è accaduto nella giornata di ieri, lunedì 18 aprile, nella stazione di Genova Porta Principe, sul treno regionale Genova-Milano, nonostante la presenza di tre agenti della Polizia Ferroviaria e del personale di Trenitalia. Trenitalia ha così predisposto in tempi brevi un bus dedicato per riportare i ragazzi a Milano.

I legali di Assoutenti hanno annunciato un esposto alle Procure di Genova e Milano con l’ipotesi di violenza privata; anche il Codacons ha comunicato che presenterà sull’accaduto una denuncia/querela alla Procura della Repubblica.
Ventisette persone con #disabilità cacciate dal treno, chiamiamo le cose con il loro nome e condanniamo questo gesto.
L’inclusione è una battaglia che ci vede tutti uniti ed episodi del genere vanno stigmatizzati all’unanimità, altrimenti avremo perso tutti.
Per fortuna ci sono tante persone nel nostro Paese che rispettano i diritti delle persone con disabilità: a loro sembrerà assurdo quanto accaduto sul treno Genova-Milano”, ha scritto in un post su Facebook, Erika Stefani, Ministro per le Disabilità. (fotografia generica di stazione, di Charles Forerunner su Unsplash)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here