Home Notizie dal territorio Valanga sulle montagne del Sestriere, morti gli alpinisti Cala Cimenti e Patrick...

Valanga sulle montagne del Sestriere, morti gli alpinisti Cala Cimenti e Patrick Negro

Sono stati ritrovati i corpi di Carlalberto Cimenti, detto “Cala”, e Patrick Negro, i due scialpinisti che travolti dalla valanga sulle montagne del Sestriere, vicino i comuni di Cesana e Sauze di Cesana, in provincia di Torino. I soccorsi sono stati attivati dopo le segnalazioni dei familiari di “Cala”, preoccupati perché non era rientrato dalla gita con l’amico.

I due scialpinisti di Pragelato avevano in progetto di dirigersi in Valle Argentera, ma la valanga li ha travolti tra Cima del Bosco e Col Chalvet. Il soccorso alpino ha ritrovato i loro corpi sotto una coltre di oltre 2 metri di neve, alla base della valanga che è scesa a valle per circa 200 metri lungo un canale.

Cala Cimenti, che domenica avrebbe compiuto 46 anni, era molto noto nell’ambiente dell’alpinismo. Veterano dell’Himalaya, nel 2019 era scampato alla morte in Pakistan, sul Gasherbrun VII, quando aveva salvato la vita a un compagno che era scivolato e caduto per centinaia di metri, rimanendo ferito. Aveva iniziato a scalare fin da giovane, tanto che a 12 anni aveva già raggiunto la cima del Monte Bianco. E’ stato l’unico italiano a vincere lo “Snow Leopard”, riconoscimento dato a chi raggiunge le cinque vette di settemila metri che si trovano nell’ex Unione Sovietica. In Nepal, mentre si trovava a cinquemila metri, aveva chiesto a sua moglie Erika di sposarlo.

Foto: pagina Instagram di Cala Cimenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here