Home Notizie dal territorio Cadavere in un borsone riaffiora dal Po in secca

Cadavere in un borsone riaffiora dal Po in secca

Dopo il rinvenimento dei resti umani in un sacchetto di cellophane sabato scorso, 2 aprile, nel Comune di Maranello, in provincia di Modena, lunedì 4 aprile il Po in secca ha fatto riemergere un borsone con all’interno un cadavere in località Santa Maria Maddalena (Occhiobello), nella provincia di Rovigo, al confine con quella di Ferrara.

Anche in questo caso, come riportano diversi media, il macabro ritrovamento è stato fatto da un passante che ha immediatamente lanciato l’allarme, avvisando i Carabinieri.
Si indaga per risalire all’identità del cadavere. I resti, in discreto stato di conservazione, sembrerebbero appartenere a una donna ma si tratta solo di un’ipotesi.

Il fatto che il corpo, pare senza testa, si trovasse in un borsone fa pensare alla vittima di un omicidio. A coordinare le indagini è la Procura di Rovigo. (fotografia di repertorio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here