Home Notizie dal territorio Colpito da malore, muore nella piscina dei vicini

Colpito da malore, muore nella piscina dei vicini

Va nella piscina dei vicini a fare un bagno ma viene colpito da un malore e muore annegato. E’ accaduto a Lisciano Niccone, in provincia di Perugia.

Come riporta La Nazione, a trovare il corpo senza vita dell’uomo, Massimo Moscioni, 57 anni di Passignano, è stato, nella tarda mattinata di ieri, martedì 21 giugno, un operaio che doveva occuparsi dei lavori di manutenzione del casolare, i cui proprietari avevano autorizzato il 57enne ad utilizzare la piscina in loro assenza.
Dall’ispezione del corpo, compiuta dal medico legale, sarebbe emerso che l’uomo doveva essere deceduto da diverse ore, forse una ventina. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri.

Alla base del decesso di Massimo Moscioni vi sarebbe comunque una tragica fatalità: l’uomo era solo in piscina e sarebbe stato colpito da un malore in acqua che non gli ha lasciato scampo. Sul corpo non verrà disposta l’autopsia. (fotografia di repertorio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here