Home Notizie dal territorio Francia: dopo il discorso di Macron, è corsa ai vaccini

Francia: dopo il discorso di Macron, è corsa ai vaccini

Green pass anche per poter entrare nei ristoranti, nei bar e per accedere ai mezzi del trasporto pubblico. Succederà molto presto in Francia, come ha annunciato ieri sera in diretta tv a reti unificate il Presidente Emmanuel Macron. E oggi è boom di richieste di vaccinazioni: questa mattina, come riporta l’Ansa, il capo del sito di prenotazione on-line Doctolib, Stanislas Niox-Chateau, ha detto che ieri sera sono stati “926.000 i francesi che hanno preso appuntamento per il vaccino”.

Il personale sanitario che non si sarà completamente vaccinato entro il 15 settembre non potrà più lavorare e non verrà più pagato: lo ha comunicato oggi Olivier Véran, Ministro della Salute francese.
In quanto all’obbligo del green pass nei luoghi e mezzi pubblici, il Ministro ha spiegato, nel corso di un’intervista, che non si tratta di un ricatto bensì di una misura necessaria per evitare di chiudere nuovamente il Paese.
A preoccupare è l’avanzata variante Delta e la Francia cerca, accelerando la campagna vaccinale, di evitare la quarta ondata.

Dal 21 luglio chi in Francia vorrà prendere parte a eventi culturali o attrazioni con più di 50 persone, ed ha più di 12 anni, dovrà avere il green pass, cioè essere vaccinato, esibire l’esito negativo del tampone o comprovare la recente guarigione. Poi l’obbligo sarà esteso, agli inizi di agosto, anche ai bar, ristoranti, case di riposo, aerei, lunghe tratte in treno, autobus, centri commerciali e altri luoghi affollati. (fotografia generica di vaccinazione, di Steven Cornfield su Unsplash

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here