Home Notizie dal territorio Maltempo: allagamenti al Nord Italia. Seveso e Lambro raggiungono la soglia di...

Maltempo: allagamenti al Nord Italia. Seveso e Lambro raggiungono la soglia di attenzione

L’ondata di maltempo che si è abbattuta sul Nord Italia ha portato parecchi disagi, soprattutto in provincia di Varese, dove una frana ha invaso la Provinciale 69 a Laveno Mombello e alcuni corsi d’acqua sono esondati e la situazione è critica nei comuni di Lavena Ponte Tresa, Cuvio e Cuveglio. Nel Lago Maggiore si sono riversate grandi quantità di fango provenienti dai fiumi Tresa e Margorabbia.

A Milano i fiumi Seveso e Lambro sono sotto osservazione, dopo aver raggiunto la soglia di attenzione, rischiano l’esondazione. Altre piogge violente in provincia di Bergamo, dove un masso è caduto sulla strada ad Ardesio e nel capoluogo i Vigili del Fuoco sono intervenuti per segnalazioni di alberi caduti e allagamenti. Allagamenti anche in Valle Brembana e Valle Imagna.

Grandine mista pioggia a Torino, durante un violento acquazzone con forti raffiche di vento. Forti rovesci anche in tutta la provincia e nel Vercellese, Biellese, Cuneese e Novarese. Allagamenti a Suno, in provincia di Novara, e si segnalano anche 150 mm di pioggia nel Verbano.

Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco in Liguria, dove a Genova il vento ha abbattuto alberi e rami e si sono riscontrati diversi allagamenti. L’Arpai ha alzato il livello d’allerta ad arancione fino a domenica sera. A Varazze uno smottamento è caduto sulla via Aurelia e a Bolzanetto sono stati messi in sicurezza alcuni semafori dopo forti raffiche di vento. Colpita soprattutto la parte centrale della regione.

Molte chiamate per allagamenti, alberi e pali caduti anche in Veneto, in provincia di Treviso, soprattutto nelle zone di Refrontolo, Volpago del Montello e Gaiarile. Acqua alta a Venezia, con 90 centimetri di marea e piazza San Marco allagata. Violento nubifragio anche in provincia di Verona, con grandinate di 30 minuti che ha causato gravi danni alle coltivazioni.

Foto: Twitter dei Vigili del Fuoco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here