Home Notizie dal territorio Professore di storia uccide e smembra una sua studentessa

Professore di storia uccide e smembra una sua studentessa

Arrestato dopo essere stato sorpreso con due braccia di donna all’interno dello zaino. Protagonista della raccapricciante scoperta lo storico russo 63enne Oleg Sokolov.

L’uomo, specialista dell’era napoleonica, è stato salvato dalla polizia russa dopo essere caduto nelle acque gelide del fiume Moïka a San Pietroburgo, probabilmente nel tentativo di liberarsi dei resti del cadavere.
Sokolov era ubriaco e nello zaino aveva anche una pistola: i media russi ipotizzano che l’uomo prima volesse disfarsi del corpo della donna uccisa per poi suicidarsi vestito da Napoleone.

Il suo avvocato ha fatto sapere che lo storico, dall’ospedale in cui è ricoverato per ipotermia, ha confessato di avere ucciso accidentalmente Anastassia Echtchenko, sua ex studentessa 24enne, con cui aveva una relazione, al culmine di una lite. Poi ha smembrato il corpo della giovane per potersene disfare. Ora però si dichiara pentito.

Sokolov, titolare di una cattedra di storia all’università statale di San Pietroburgo, ha scritto diversi libri. E’ stato decorato con la Legione d’onore nel 2003 e ha lavorato come consulente per film e documentari su Napoleone, passione che condivideva con la sua vittima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here