Home Notizie dal territorio Rapina in gioielleria nel Cuneese: “Gli spari sono stati esplosi tutti all’esterno...

Rapina in gioielleria nel Cuneese: “Gli spari sono stati esplosi tutti all’esterno del negozio”

Sono stati “tutti sparati all’esterno del negozio” i colpi di pistola che lo scorso 28 aprile hanno ucciso i due rapinatori Andrea Spinelli e Giuseppe Marazzino e ferito un terzo nel corso di una tentata rapina a Grinzane Cavour (Cuneo). Come riportano diversi media, tra cui anche l’Ansa, è quanto ha reso noto la Procura di Asti, secondo le indagini condotte sino a questo momento.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti dunque i rapinatori si sarebbero dati alla fuga e il gioielliere, Mario Roggero, 66 anni, li avrebbe inseguiti sulla strada per poi fare fuoco con la sua pistola regolarmente detenuta.
Su ordine della Procura di Asti, i Carabinieri di Alba ieri sono tornati in via Garibaldi per ricostruire la sparatoria. Gli accertamenti proseguiranno con una perizia balistica approfondita.

Una volta ricostruito il fatto in modo completo – spiega il procuratore Alberto Perduca, che coordina l’inchiesta – gli uffici provvederanno alla sua conforme qualificazione giuridica e alle conseguenti determinazioni”.
Il ferito si trova ora in carcere a Cuneo con l’accusa di rapina in concorso. (fotografia di repertorio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here