Home Magazine Rivolgi al cameriere domande stupide? Allora paghi una sorta di multa. Succede...

Rivolgi al cameriere domande stupide? Allora paghi una sorta di multa. Succede in Colorado

Fare domande stupide al cameriere o fargli perdere tempo raccontando i nostri problemi o la nostra vita ha un prezzo.

E’ questa la condotta adottata da un ristorante del Colorado, il Tom’s Diner di Denver che ha deciso di mettere sotto la voce “Stupid Question” un costo di 38 centesimi a carico del cliente “responsabile” di disturbare il cameriere rivolgendogli domande inutili o inopportune.
Lo scontrino, emesso a un cliente e pubblicato sui social, ha fatto il giro del mondo attraverso la rete, ma per il ristorante in questione non si tratta di una novità: questo costo viene infatti applicato dagli anni Novanta con la massima trasparenza, dal momento che la voce è inserita anche nel menù.

Una scelta piuttosto bizzarra che pare sia diventata un modo per impostare il rapporto tra camerieri e clienti sullo scherzo e sul gioco. Un’iniziativa scherzosa dunque che alla fine si rivela pure divertente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here