Home Notizie dal territorio Shock a Mantova: è morto De Donno, il medico che avviò la...

Shock a Mantova: è morto De Donno, il medico che avviò la cura con il plasma iperimmune

Tragedia nel Mantovano: Giuseppe De Donno, ex primario di pneumologia dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova, è stato trovato senza vita ieri nella sua abitazione di Curtatone. De Donno, in base a quanto riferito da diversi media, si sarebbe suicidato.

Il medico divenne molto noto poiché fu il primo a trattare i pazienti Covid con le trasfusioni di plasma iperimmune, la terapia che prevedeva l’infusione di sangue di contagiati dal virus, opportunatamente trattato, in altri pazienti infetti.
De Donno aveva compiuto 54 anni lo scorso 2 luglio e si era dimesso dall’Ospedale di Mantova ai primi giorni di giugno per dedicarsi, a partire dal 5 luglio, alla nuova professione di medico di base a Porto Mantovano. Ancora non sono chiare le circostanze del suicidio e del ritrovamento del corpo che, come riporta l’Ansa, sarebbe avvenuto da parte di alcuni parenti. Non avrebbe lasciato alcun biglietto per spiegare le ragioni del proprio gesto.
L’ex primario abitava con la moglie e la figlia a Curtatone.

La notizia dell’improvvisa scomparsa di De Donno ha sconvolto l’intera comunità mantovana e non solo: tantissime, anche sui social, le manifestazioni di dolore e sgomento da parte di colleghi, pazienti, rappresentanti delle Istituzioni, politici, ma anche da parte tante persone comuni che lo stimavano. (fotografia dal sito dell’Ausl di Mantova)

1 commento

  1. Dispiace perdere una vita umana un medico ,un uomo che ha dato tutto per gli altri e “ucciso ” dalla forza delle Lobbi della farmaceuticafarmacologia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here