Home Notizie dal territorio Femminicidio a Reggio Emilia: il presunto assassino venne denunciato anche da un’altra...

Femminicidio a Reggio Emilia: il presunto assassino venne denunciato anche da un’altra donna e sua madre venne uccisa dall’ex compagno

Mirko Genco, il 24enne fermato dai Carabinieri sabato scorso, 20 novembre, con l’accusa di avere ucciso Juana Cecilia Hazana Loayza, 34enne peruviana trovata sgozzata in un parco a Reggio Emilia, nel 2020 era già stato denunciato da un’altra donna con cui viveva a Parma, per comportamenti vessatori nei suoi confronti. Lo riportano diversi media tra cui l’Ansa.

In seguito alla denuncia, la donna venne collocata in una struttura protetta. Per questa vicenda esisterebbe un provvedimento a carico del 24enne ma non risultano misure cautelari.
Non solo dunque atti persecutori nei confronti della vittima, che lo aveva già denunciato: a settembre l’uomo era stato arrestato e processato per stalking proprio ai danni della 34enne ma era tornato libero dal 4 novembre.

Emerge inoltre un altro dettaglio sulla vita privata dell’uomo: nel dicembre 2015 la madre fu uccisa all’età di 39 anni dall’ex convivente, Mohammed Jella, 30enne tunisino. La donna era stata prima picchiata nell’androne di casa a Parma, poi immersa nella vasca da bagno dell’appartamento dove viveva e infine riportata esanime nell’androne.

Sul corpo di Juana Cecilia Hazana Loayza, che lascia un bambino di un anno e mezzo, avuto da una relazione precedente, verrà eseguito un esame autoptico che dovrebbe fare luce sulla dinamica e i tempi del decesso. Il 24enne avrebbe confessato e rivelato agli inquirenti diversi dettagli dell’omicidio. (fotografia: Juana Cecilia Hazana Loayza)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here