Home Notizie dal territorio Chiede a due giovani di indossare la mascherina: aggredita sul treno a...

Chiede a due giovani di indossare la mascherina: aggredita sul treno a calci e pugni

Chiede a una coppia di ragazzi di indossare la mascherina ma viene presa a calci e pugni. Come riportano diversi media, è accaduto nella mattinata di oggi, martedì 30 novembre, all’assessore all’ambiente e pubblica istruzione del Comune di Arenzano, Giovanna Damonte, sul treno che la doveva portare a Genova.

Il convoglio si trovava ancora tra Sampierdarena e Genova Principe quando la donna si è rivolta ai due giovani chiedendo loro di mettersi la mascherina e ne ha offerta una a un ragazzo che ne era sprovvisto.
Alla richiesta di tenerla sul naso, la ragazza, una 18enne, ha reagito prima colpendo Giovanna Damonte con due schiaffi, poi sarebbe salita su un sedile per prenderla a calci in testa. Dopo l’aggressione i due sono fuggiti mentre l’assessore è stata soccorsa dal personale di Trenitalia: una volta arrivata a Genova è stata portata in Pronto Soccorso.

Calci e schiaffi, su un treno, solo per aver chiesto a una ragazzina di indossare la mascherina, come prevede la legge. Un episodio di violenza inaccettabile – scrive il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, su Facebook e da condannare fermamente. Solidarietà a Giovanna Damonte, assessore all’Ambiente e Pubblica Istruzione di Arenzano, vittima di questa brutta aggressione. Quando capiremo che il nemico da combattere è il Covid sarà sempre troppo tardi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here