Home Notizie dal territorio Sentono dei rumori e pensano a dei malintenzionati: ma sul balcone c’è...

Sentono dei rumori e pensano a dei malintenzionati: ma sul balcone c’è un orso

Incontro ravvicinato con un orso: la disavventura è accaduta nella notte tra sabato 30 ottobre e domenica 31 a una coppia di coniugi di Pescosolido, in provincia di Frosinone.
Attirati da alcuni rumori che provenivano dal balcone, al primo piano della loro abitazione, i due sono andati a controllare, convinti che si trattasse di malintenzionati. E invece sul terrazzo c’era un orso bruno marsicano. La moglie è riuscita a schivare una zampata dell’animale e a rientrare in casa. Il marito invece non ha avuto alta scelta che buttarsi dal balcone.

A raccontare la vicenda è la stessa donna, Annalisa Castagna, sul gruppo FacebookSei di Pescosolido se”: “Questa notte alle 00,30 mio marito ed io abbiamo avuto un incontro ravvicinato con l’orso. Un vis à vis a meno di un metro di distanza, ci separava la ringhiera del terrazzo. Sentendo dei rumori provenienti dal terrazzo della camera da letto al primo, incauti, incoscienti pensando a qualche malintenzionato, siamo usciti con le luci dei telefonini, io ho urlato praticamente in faccia all’orso: chi c’è lì e per risposta l’orso mi ha rugliato in faccia cercando di raggiungermi con una zampata, alla debole luce del telefonino sono riuscita a contare tutti i denti che aveva in bocca più la lingua rossa, con un salto all’indietro sono rientrata dalla portafinestra a 4 mt di distanza, mio marito che si trovava nell’angolo alla mia destra vedendosi braccato poiché intanto l’orso aveva scavalcato, si è visto costretto a buttarsi di sotto. Fortunatamente dal lato basso 3 mt perché dall’altro lato sono 6”.

L’orso sicuramente spaventato quanto è forse più di noi nell’angolo e al buio ha tirato un paio di fendenti di cui uno ha colpito la vecchia parabola che probabilmente ha risparmiato mio marito, gli altri a vuoto poiché lui era già di sotto e trascinandosi con grande forza di volontà è rientrato dalla cucina dove di corsa ero scesa per andare ad aprire.
L’orso spaventato è scappato via probabilmente da dove è arrivato. Abbiamo richiesto l’intervento dei carabinieri che sono venuti da Casalvieri e ringrazio ma la paura è stata tanta e ringraziamo Dio per come sono andata le cose”. (fotografia generica di orso, di Dušan veverkolog su Unsplash

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here