Home Notizie dal territorio Cucciolo di 5 mesi sbranato da un altro cane. Selvaggia Lucarelli: “Se...

Cucciolo di 5 mesi sbranato da un altro cane. Selvaggia Lucarelli: “Se non sapete gestire i cani grandi, prendetevi un criceto”

Ancora un cagnolino ucciso da un altro cane di grossa taglia. Il gravissimo episodio è accaduto a Bologna, in via Andrea Costa, nei giorni scorsi e viene raccontato in un post sul gruppo “Sei di Costa Saragozza se…

Il cagnolino vittima dell’aggressione si chiamava Ragù, un cucciolo di 5 mesi, “randagino siciliano abbandonato nelle campagne” che appena 2 mesi fa era stato adottato da una famiglia. Dopo una passeggiata coi suoi proprietari, nelle vicinanze di via Audinot, una signora ha aperto un cancello dal quale è uscito il cane che lo ha attaccato (pare un pitbull o un amstaff), uccidendolo in pochi istanti. Per Ragù non c’è stato nulla da fare.

Il post in questione è stato condiviso dalla giornalista Selvaggia Lucarelli che, senza mezzi termini, ha condannato l’accaduto: “I cani grandi e potenzialmente letali – scrive nel post – vanno gestiti come un’arma. Se non siete capaci di gestirli prendetevi un criceto.
Anzi, non prendete niente perché chi non sa gestire un animale non lo sa gestire di qualunque taglia sia.
Fatevi uno spritz”. (fotografia da Facebook “Sei di Costa Saragozza se…”)

F.B.

1 commento

  1. Vorrei dire alla Lucarelli che con questi articoli non si fa altro che alimentare l ignoranza popolare in fatto di cani. Ogni aggressione pare sia sempre pittbull o amstaff. C’è una tale ignoranza a proposito che è al limite del lecito. Io ho un amstaff e guarda un po succede quasi sempre il contrario. Imbecilli con cani senza guinzaglio che vengono a rompere i cosiddetti. Il problema sta alla base. In Italia puoi comprare qualsiasi animale senza averne la minima conoscenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here